Inter-Icardi: la luce in fondo al tunnel. In panchina con la Lazio?

20.03.2019 08:58 di Riccardo Fusato   Vedi letture
Fonte: corriere dello sport
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Inter-Icardi: la luce in fondo al tunnel. In panchina con la Lazio?

Il giorno decisivo si avvicina e ormai le parti non hanno più dubbi su quale dovrà essere il prossimo passo per provare a risolvere la vicenda: il ritorno di Icardi ad allenarsi, almeno in parte, con i compagni. Su quando accadrà però ci sono meno certezze: i dirigenti di corso Vittorio Emanuele sperano già domani pomeriggio, quando i non convocati dalle nazionali saranno alla Pinetina (Brozovic per il momento resterà con la Croazia), ma dall’entourage dell’ex capitano non arrivano certezze. Anzi… Il dubbio, dunque, resta, ma se si vuole evitare che il muro contro muro continui fino al termine della stagione, il passaggio obbligato è che Maurito smetta di allenarsi da solo e inizi a intensificare i carichi di lavoro con i compagni. Che questo sia lo step precedente al ritorno tra i convocati è tutto da vedere perché poi servirebbero il chiarimento richiesto a gran voce dallo spogliatoio e pure l’armistizio con Spalletti, ma nella sede nerazzurra si procede per gradi e soprattutto senza illudersi. Chiudere la vicenda e concentrarsi negli ultimi due mesi solo sul campo sarebbe l’ideale, ma l’epilogo non è scontato.  

Ieri Icardi era alla Pinetina insieme a Nainggolan per sottoporsi a una seduta differenziata. Come succede ormai da qualche giorno l’attaccante ha lavorato sul campo con il pallone insieme a un preparatore atletico che gli sta facendo svolgere un programma su misura. Chiaramente non fa contrasti, ma calcia e testa il ginocchio con i cambi di direzione. La tendinopatia non è scomparsa del tutto, ma con oltre un mese di trattamenti specifici, è sotto controllo. In teoria con una decina di giorni di lavoro con i compagni potrebbe andare in panchina con la Lazio, ma una settimana fa questa ipotesi era stata scartata dal suo entourage che aveva ipotizzato un ritorno più graduale. Il post d’amore di Mauro dopo il derby è un segnale positivo? Si stanno creando le condizioni per provare un nuovo inizio? 
 
La moglie-agente nel frattempo su Twitter ha messo una frase enigmatica («Non permettere che niente e nessuno detti i tuoi prossimi passi. Chi non ha mai ottenuto nulla nella vita farà di tutto perché neanche tu ci riesca») che potrebbe anche sottintendere la voglia di non accelerare il rientro come i dirigenti vogliono. In serata ha aggiunto un battagliero «Non sarò una donna libera fino a che ci saranno ancora donne sottomesse», mentre su Instagram ha celebrato con alcune stories l’Icardi versione papà. Oggi tra Marotta e l’avvocato Nicoletti ci saranno nuovi contatti: l’Inter non nega di apprezzare le qualità umane dell’attaccante e vuole trovare una soluzione per non svalutare un suo capitale, ma si aspetta che Maurito reciti la sua parte. Prima in campo e poi cercando una complicata pace con i compagni e con Spalletti, che difficilmente gli ridarà una maglia da titolare. Domani, quando ad Appiano ci saranno sia il tecnico sia (probabilmente) il dottor Volpi, ne sapremo di più. Nota a margine: venerdì a Milano per il secondo Inter Medical Meeting ci saranno specialisti da tutto il mondo tra i quali Ramon Cugat che ha già visitato Icardi.