Venerdì 1 Agosto 2014
CALCIO
CHI VINCERÀ I MONDIALI DI CALCIO
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  

Daily Network
© 2014
CALCIO

INTERVISTA DOPPIA: BARTOLOMUCCI - RECALCATI !!!

15.05.2009 14:01 di Eleonora Serra  articolo letto 6224 volte
Fonte: 24oredisport.com

Colleghi, amici, fratelli, uniti da una fede, quella nerazzurra, che non conosce spazio nè tempo. Antonio Bartolomucci, giornalista nerazzurro-leccese d'eccellenza e Christian Recalcati, tifoso-cronista delle gesta nerazzurre per Mediaset e direttore del nostro sito, hanno accettato di essere protagonisti, indiscussi, dell'intervista doppia di questa settimana, all'insegna della simpatia e dell'interismo. Con un occhio al futuro e un orecchio alla sfida-scudetto di domenica....

 

Saluta il tuo collega e amico nerazzurro!
Bartolomucci: Mi fa strano perchè siamo sempre insieme... Ciao Reca!
Recalcati: Antonio non è un collega ma un maestro di vita sui campi. Ha sempre una parola buona per tutti, ha un animo da vero Signore e dico questo con il contratto già rinnovato (Reca ride….). Lo saluto come ho sempre fatto: “Ciao fratello, tutto bene?”.


Cosa pensi del tuo compagno di intervista?
Bartolomucci: Lo consideravo un pazzo prima di conoscerlo... Ora che l'ho conosciuto non ho cambiato idea: pazzamente simpatico. Ciao Fratello!
Recalcati: Per lui un amico è un fratello, per lui l’amicizia è un valore importantissimo. Posso solo dirgli grazie per tutto, e lui sa…


L'Inter si appresta a vincere il suo 17esimo “titulo”: cos'ha più degli altri la squadra nerazzurra?
Bartolomucci: Te lo dico lunedì.
Recalcati: Ha Mourinho, ha Moratti, ha Julio Cesar, ha Maicon, ha Ibrahimovic, ha Cambiasso, ha un grande capitano, ha l’attaccante italiano più forte in assoluto…continuo? Meglio di no altrimenti i cugini potrebbero fare copia-incolla e se dovesse succedere qualche cosa mi vedrei costretto ad espatriare.


Chi scegli tra: Milan o Juve? Tv, internet o carta stampata? Angelo o Massimo Moratti? Cambiasso o Ibrahimovic? Branca o Oriali? Vieri o Ronaldo? Recoba o Adriano? Mancini o Mourinho? Scudetto numero 16 o 17? 5 maggio o Istanbul?
Bartolomucci: Nessuna delle due. Carta stampata. Angelo. Cambiasso tutta la vita. Oriali. Ronaldo. Recoba. Sei pazza? Per me Mou e Mancini sono il massimo tra gli allenatori, non si può scegliere. Scudetto numero 17, anche se il numero 14 è stato il più meritato. Mi dispiace per i tifosi della Juve ma io ho vissuto sul campo e so quello che ho provato. E' come quando ti rubano qualcosa e poi te lo restituiscono, il miglior tricolore senza dubbio. Il 5 maggio per me è stato tragico: dovevo andare come inviato ad intervistare i Campioni d'Italia dell'Inter, sono finito in mezzo agli juventini con Lippi che mi diceva: “hanno mandato un interista?” e io che gli ho risposto: “si, io sono interista, ma anche tu lo sei stato, a pagamento però”.
Recalcati: Comincio col dirti che le due squadre che hai citato non so a quale campionato siano iscritte quindi non seguendo molto gli altri tornei, non saprei risponderti. Lavoro per la carta stampata, la Tv e internet. Posso parlare col mio avvocato????? Massimo Moratti. Cambiasso, ci troviamo sempre dallo stesso “barbiere” il lunedì e siamo diventati amici (Reca ride). Oriali è stato un grandissimo gladiatore del centrocampo nerazzurro ed è un ottimo dirigente. Gli ho parlato più volte ed è squisito. Branca? Ottimo attaccante, ma non ho mai avuto la possibilità di parlargli da quando è diventato consulente di mercato. Per lui è tutto top-secret. Bobone tutta la vita, ma Ronie è stato il più grande giocatore che io abbia mai visto giocare a San Siro. Scudetto numero 16. Sto ancora urlando in telecronaca: Ibraaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa! Istanbul come ridevo…..


Il ricordo più bello della tua vita nerazzurra.
Bartolomucci: In assoluto? Inter-Sampdoria: 3-2. Perdevamo 2-0 a pochi minuti dalla fine e io ero a bordocampo. Sul 2-1 mi si avvicina Andrea (Butti, team manager dell'Inter ndr) e mi chiede chi voglio per l'intervista post-partita. Chiedo Vieri, ma Vieri segna il gol del 2-2, allora la Rai vuole intervistarlo. Parlo con Andrea e concordiamo l'intervista a Recoba, che però segna il gol vittoria del 3-2. Alla fine intervisto Flachi, ma non puoi capire la soddisfazione....
Recalcati: La telecronaca di Parma….Una gioia immensa, adrenalina pura.

 

Il giocatore a cui sei più affezionato.
Bartolomucci:
Zanetti, senza nessun dubbio. L'ho intervistato per primo quando arrivò in Italia ed era il più scarso dei due giocatori appena acquistati da Moratti (l'altro era Rambert). E' nata una bella amicizia, tanto che non siamo più Bartolomucci e Zanetti ma Antonio e Saverio. E io ho la fortuna di avere tutte le sue magliette....
Recalcati: Adoro Hernan Crespo. Un professionista dal quale tutti dovrebbero imparare. Con lui l’immenso capitano Zanetti, e Maxwell, un ragazzo d’oro. Il mio idolo attuale? Mario Balotelli.


Il coro della Curva Nord che ami di più.
Bartolomucci: Milano siamo noi....
Recalcati: La capolista vola....


I tre acquisti che vorresti per l'Inter e quelli che secondo te arriveranno...
Bartolomucci: Faccio il serio.... Allora, vorrei Milito, Thiago Motta e Obi Mikel e arriveranno Milito, Thiago Motta e Obi Mikel (ride ndr).
Recalcati: Milito, Drogba e Obi Mikel (secondo me arriveranno).


Chi vorresti come futuro capitano dell'Inter?
Bartolomucci: Vorrei Cordoba, ma mi piacerebbe anche che fosse quel “pirla” di Ibrahimovic. Dico “pirla” perchè mi sfotte sempre e dice che sono tifoso del Milan, l'ha fatto anche oggi. Mi provoca di continuo e dice a tutti: “perchè fate entrare questo milanista ad Appiano?”.
Recalcati: Davide Santon tra qualche anno, Cambiasso a breve.


Cambieresti 5 scudetti con una Champions League?
Bartolomucci: Ma mai. Stiamo scherzando?? La Champions League è un bluff: è una competizione basata sul tratto breve e la partita importante può capitare in momenti delicati della stagione. Senza dimenticare che la fortuna è fondamentale, e anche gli arbitri, come abbiamo visto, spesse volte incidono sul risultato. Lo scudetto è supremazia pura. E' dominio nell'arco di un anno: non ci sono episodi, è gioco e continuità. Vince il più forte.
Recalcati: Ma non ci penso nemmeno. Mi piacerebbe vincerla, ma il campionato ha un fascino particolare.


Quando hai capito di essere interista? In che occasione?
Bartolomucci: Avevo 10 anni. Spareggio Inter-Bologna per lo scudetto. Perse l'Inter e notai la soddisfazione altrui, come se l'Inter fosse il nemico da combattere. In quel momento decisi da che parte stare.
Recalcati: Quando sono nato. In quale occasione? Mia mamma mi diceva: “Prova a dire mamma, prova a dire mamma”. Il Reca le ha risposto così: “ In ogni posto che andiamo. La gente vuol sapere, chi noi siamo. Siamo l’armata nerazzurra….” E battevo pure le manine (Reca ride).


Il gol che non dimenticherai.
Bartolomucci: Quello di Moriero in Inter-Piacenza del 1997: saltò 6 uomini e segnò la rete della vittoria, con Simoni che smadonnava perchè non passava la palla....
Recalcati: Il primo gol di Ibra: Parma-Inter 0-2 nel 2008.


Vincere subito comprando grandi campioni o programmare il futuro investendo sui giovani?
Bartolomucci: Oggi, dopo 3-4 stagioni di successi, mi piacerebbe che accadesse quello che ha prospettato Mourinho: una rosa piena di giovani da far crescere e su cui scommettere, stile Arsenal insomma.
Recalcati: Vincere subito con giovani grandi campioni.


Un giovane interista su cui ti senti di scommettere ciecamente.
Bartolomucci: Te ne dico due: Mei e Khrin.
Recalcati: Coutinho e Mattia Destro.


Un aggettivo per descrivere: Calciopoli, Moggi, Cobolli Gigli, Moratti, Berlusconi, Galliani, Lapo Elkann, Pellegatti.
Bartolomucci: Calciopoli: un diluvio, che però ha ripulito. Moggi: l'inganno. Cobolli Gigli: architetto della protezione civile che deve ricostruire un palazzo bellissimo dopo il terremoto. Moratti: interprete della parabola del figliol prodigo, dalla parte del padre però, sempre disposto a perdonare tutto e tutti. Berlusconi: genio vero; il suo operato dimostra che si può agire per il bene degli altri anche facendo il proprio interesse. Galliani: è il vero Teo Teocoli; mentre Teo Teocoli è il vero Galliani (ride ndr). Lapo Elkann: “la classe non è acqua... SPORCA”. Pellegatti: è più di un amico, sono 16 anni che lavoriamo insieme. Per me è come Mister Magoo uscito dal cartone animato: gli hanno messo gli occhiali e il primo colore che ha visto è rossonero, poi glieli hanno tolti e lui continua a vedere rossonero.....
Recalcati: Non ti risponderò con una parola ma con alcuni miei pensieri. Calciopoli: contento di essere pulito. Moggi: ha sbagliato tanto, ha fatto cose che non doveva fare, ma sul mercato è stato l’indiscusso numero uno. Cobolli Gigli: migliorerà. Moratti: non gli rimprovero nulla, ma dovrebbe essere un po’ meno papà e un po’ più Presidente. Berlusconi: in 20 anni ha vinto tutto, tanto di cappello. Galliani: quando esce con delle frasi tipo “supercampionidelmondoassoluti” è meraviglioso. Lapo Elkann: juventino vero, ma per me non dovrebbe fare il Presidente, meglio come stilista. Pellegatti: il “Pelle” è fantastico e ricordo che una volta in auto dopo 25 minuti ascoltando una sua radiocronaca non avevo ancora capito chi giocava del Milan. Tempesta perfetta, la voglia matta….


Pronostico di Inter-Siena.
Bartolomucci: 2-0. I gol? Non si può prescindere da quel “pirla” di Ibra e poi uno tra Stankovic e Muntari.
Recalcati: Vince il Siena così Ruiu rispolvera le tabelle.


Come esulterai in caso di vittoria dello scudetto già domenica sera?
Bartolomucci: Esulterò insieme al fratello Reca. Ci siamo già premuniti di comprare una maglietta: con un numero dietro e un numero accompagnato da una lettera davanti...
Recalcati: Passiamo alla prossima....


Un pregio e un difetto degli interisti.
Bartolomucci: Il pregio è che siamo sempre vicini soprattutto nei momenti peggiori. Il difetto è che siamo capaci di fischiare anche Ibrahimovic, che per quello che ha fatto e dimostrato andrebbe in ogni modo tutelato.
Recalcati: Non abbiamo difetti, solo pregi.


Un giocatore che invidi agli avversari e uno straniero che sogni di vedere in nerazzurro.
Bartolomucci: Chiellini e Kakà. Lo straniero? Troppo facile, dico Messi.
Recalcati: De Rossi della Roma è fortissimo e ovviamente vorrei Leo Messi.


Cosa manca all'Inter per vincere la Champions League?
Bartolomucci: Ti rispondo così: ci manca la cosa più bella che ha Jennifer Lopez......
Recalcati: Poco....


Ibrahimovic va via: “dramma sportivo” o “si chiude una porta si apre un portone”?
Bartolomucci: La seconda che hai detto. Comunque io Ibra l'ho visto molto ben adattato a Milano, anche con la famiglia. Lui ogni tanto provoca, ama farlo, ma non è come Mourinho che sappiamo già che tra 2-3 anni andrà via: per me Ibra resterà, anche più di Mou.
Recalcati: Grande giocatore, immenso campione, ma tifo Inter non Ibra…Se dovesse andar via, il nostro Presidente ci e si regalerà un altro “big”.


Vogliamo un fioretto: se l'Inter dovesse vincere la Champions League tu.....
Bartolomucci: Essendo un appassionato gastronomo, dico che potrei rinunciare ad un bel piatto di pasta per 6 mesi.
Recalcati: Esulterei come per i meritatissimi ed importantissimi scudetti.


Il flop più grande dell'Inter e il miglior acquisto di sempre.
Bartolomucci: Il flop più grande: il macedone Darko Pancev. Il miglior acquisto di sempre, anche per il rapporto qualità-prezzo, l'ineguagliabile Esteban Cambiasso.
Recalcati: Flop????? Hai tempo di stare al telefono almeno un paio d’ore? Miglior acquisto? Ronaldo.


Immagina una finale di Champions League: tra Inter e... pronostico (con goleador).
Bartolomucci: Inter-Milan: 1-0, con gol all'ultimo minuto di Ibrahimovic, magari di testa e magari con la palla che carambola sul braccio prima di entrare in porta.....
Recalcati: Inter-Real Madrid. 1-0 gol di Balotelli a 10 min dal fischio finale, con Julio Cesar che para un rigore qualche minuto più tardi …Omammmmmmamiaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa.....
 


Altre notizie - Calcio
Altre notizie
 

BRASILE 2014: ECCO LE SCOMMESSE BIZZARRE E LE POSSIBILI SORPRESE

I Mondiali di calcio vengono spesso ricordati per gli episodi più strani o per gli eventi più improbabili che sono accaduti e che sono stati poi oggetto di scommesse. Infortuni, telecronaca, nazionali più deboli, si può puntare su qualsiasi cosa, purch...

I PRIMI TURNI TIM CUP 2014/2015

 Si sono svolti oggi a Milano i sorteggi dell'edizione 2014/2015 della Tim Cup. Ecco i primi turni PRIMO TURNO:...

RECORD IN APNEA PER ZUCCARI

Nelle acque di Sharm El Shejk Andrea Zuccari ha conquistato il record Italiano di apnea No Limits, in assetto variabile...

NADAL SI FERMA

Rafael Nadal è costretto a dare forfait ai Masters 1000 di Toronto e Cincinnati. Il giocatore spagnolo si è...

WORLD LEAGUE AGLI STATI UNITI

La World League 2014 va in soffitta con la vittoria della Nazionale americana che nella finalissima ha battuto il Brasile per...

AGLI AZZURRI IL TORNEO DI SKOPJE

Battendo la Polonia per 73-65 l'Italia ha conquistato il torneo di Skopje. Per i ragazzi di Pianigiani tre vittorie su...

GP UNGHERIA, VINCE RICCIARDO, ALONSO SECONDO

L'australiano Daniel Ricciardo su Red Bull ha vinto il gran premio di Ungheria centrando il secondo successo della...

ROSSI-YAMAHA SI CONTINUA

E' Valentino Rossi su Tweeter a dare l'annuncio. Il matrimonio con la Yamaha prosegue petr altri due...
   24 ore di sport Norme sulla privacy