Vuelta 2017: Froome vince la crono ma non chiude i giochi. Oggi iniziano le montagne

La 16a tappa della Vuelta, la veloce crono di 40,2 chilometri dal Circuito de Navarra a Logroño, si chiude con il previsto successo del britannico di Sky
06.09.2017 09:02 di Riccardo Fusato  articolo letto 52 volte
Fonte: Gazzetta dello Sport
Vuelta 2017: Froome vince la crono ma non chiude i giochi. Oggi iniziano le montagne

Froome più Froome. La 16a tappa della Vuelta, la veloce crono di 40,2 chilometri dal Circuito de Navarra a Logroño, si chiude con il previsto successo del britannico di Sky che così rafforza la maglia rossa di leader della generale. Chris rifila 29 secondi a Wilco Kelderman e 57 a Vincenzo Nibali, al miglior risultato in carriera in questa specialità (cronoscalate escluse). Due secondi dopo lo Squalo chiudono ex-aequo Zakarin e Contador. Il tempo guadagnato da Froome è tanto, ma non sufficiente per chiudere la partita. Oggi, intanto, la corsa riprende la via della montagna. Si va in Cantabria per l’arrivo in cima all’inedito Alto de Los Machucos, un gpm di categoria «Especial». Sono 7,2 chilometri di salita (ma negli ultimi 1.200 metri c’è persino un tratto in leggera discesa) con un dislivello di 630 metri. La pendenza media è dell’8,7%, i primi due gradini segnano rispettivamente il 26 e il 25%. Quello che i dati non dicono, tuttavia, è che la strada è strettissima, poco più di una mulattiera. In più, alcuni tornanti sono in cemento.