Juve-Milan, Fabbri: errore più grave del previsto

08.04.2019 09:05 di Riccardo Fusato   Vedi letture
Fonte: corriere dello sport
© foto di www.imagephotoagency.it
Juve-Milan, Fabbri: errore più grave del previsto

L’ errore (e fosse solo uno... diciamo quello più grave) di Fabbri sabato pomeriggio allo Stadium è molto più grave di quello che sembra. Anche per chi governa le regole del calcio. Letteralmente furibondi dopo la partita e ieri in giornata. Quel braccio di Alex Sandro era da calcio di rigore, non c’erano dubbi. E neanche le spiegazioni date dal neo internazionale di Ravenna hanno placato i bollenti spiriti. Troppo cervellotica la scelta di non darlo rispetto alla semplicità che si evince anche dalle immagini. Ma non è solo questo che ha fatto infuriare i vertici AIA-CAN. Perché non aver concesso quel penalty, dopo averlo addirittura rivisto (si poteva cogliere anche senza l’ausilio del VAR), va al di là del semplice errore, che nella visione del calcio da parte arbitrale ci può sempre stare ed è (quasi) sempre giustificabile. Non stavolta, però. E quello di Fabbri vale per tre: per quello che è stato in campo (lo si poteva dare subito; lo si poteva dare dopo l’OFR), per la percezione che ha dato fuori dal campo. In un campionato che aspetta solo la matematica, ma che è finito da tempo.