Juve: avanti tutta per De Ligt. Paratici vola ad Amsterdam?

20.03.2019 09:45 di Riccardo Fusato   Vedi letture
Fonte: corriere dello sport
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Juve: avanti tutta per De Ligt. Paratici vola ad Amsterdam?

 
Avanti tutta per De Ligt. La lotta per accaparrarsi il centrale del futuro si fa sempre più serrata e si arricchisce ogni giorno di nuove pretendenti. Per questo la Juve non molla la presa, anzi punta ad accelerare durante la sosta per le Nazionali per anticipare la concorrenza. Per domenica, infatti, è prevista una missione ad Amsterdam del direttore dell'area tecnica, Fabio Paratici, che assisterà a Olanda-Germania, sfida valida per le qualificazioni a Euro2020. Sarà un antipasto di Champions League per il dirigente bianconero visto che si giocherà alla Johan Cruijff Arena, dove tra tre settimane la Juve si presenterà per l'andata dei quarti di finale contro l'Ajax dello stesso De Ligt. Il capitano dei Lancieri sarà alla guida della difesa della Nazionale arancione, di cui ormai è un leader nonostante la giovanissima età: compirà vent'anni ad agosto e vanta già 13 presenze con la selezione maggiore. Paratici osserverà un’altra volta da vicino la sua prova, anche se non c'è bisogno di ulteriori verifiche. Le qualità di Matthijs hanno convinto da tempo e quindi l'occasione sarà importante per i nuovi discorsi che potranno essere intrecciati con il suo entourage e con i dirigenti dell'Ajax. 
 
L'obiettivo è chiaro: mettersi in pole position nella corsa al giocatore, anche perché la lista dei competitor si modifica di continuo. L'ultimo peso massimo in ordine di tempo ad entrare in corsa è il Real Madrid, che potrebbe perdere a fine stagione Raphael Varane. Il centrale francese, infatti, dopo otto stagioni alla Casa Blanca, starebbe riflettendo sul suo futuro. Il ritorno del connazionale Zidane in panchina, certo, potrebbe favorire la permanenza del campione del mondo ma intanto il presidente Florentino Perez ha deciso di cautelarsi, puntando De Ligt. E la cosa non può che fare felice l'Ajax, che sa già di perdere il proprio talento ma che, a questo punto, intende realizzare il massimo possibile dalla cessione. 

Naturalmente l'asta è già scattata. La Juve sa di dover mettere in cantiere un investimento significativo: si parte da una base di 70 milioni, che sembra destinata a crescere man mano che la battaglia si farà più serrata. Il principale avversario dei bianconeri sembra essere il Barcellona (in Spagna sono convinti che il giocatore preferisca i blaugrana), che ha già acquistato per 86 milioni l'altro gioiello dei Lancieri, vale a dire Frenkie De Jong e ora punta a fare doppietta. Ma non sono da trascurare il pressing del Paris Saint Germain e del Manchester City, oltre appunto al Real Madrid. La Juve, che potrebbe pure inserire Kean nella trattativa, conta sui buoni rapporti già avviati con De Ligt e la sua famiglia sul suo agente Mino Raiola e sul feeling con il direttore generale dell'Ajax, Van der Sar, ex portiere bianconero. C'è già stato un incontro tra le parti a dicembre a Torino, in occasione del premio Golden Boy assegnato proprio a De Ligt, alla presenza anche del presidente Agnelli. Prossima tappa, la missione ad Amsterdam nel weekend. Per conquistare un vantaggio.